Ragusah24.it


Coro e orchestra ‘Cantus Novo’ incantano il pubblico

Il cuore del concerto è stato il trittico di brani della tradizione classica italiana ed europea con le musiche di Rossini, Handel e Verdi

Foto Concero Natale 2016 Cantus Novo (800x397)

Grande partecipazione di pubblico nell’Auditorium San Vincenzo Ferreri a Ragusa Ibla in occasione del Concerto di Natale eseguito dal coro e dall’orchestra “Cantus Novo”, diretto dal maestro Giovanni Giaquinta.

Vasto il repertorio presentato agli attenti ascoltatori, intervenuti numerosi nonostante la gelida temperatura. Ha prevalso l’atmosfera del Natale, resa ancora più affascinante dalle note architettoniche del barocco Ibleo.

Il repertorio della serata è stato vario e articolato. L’introduzione è stata un omaggio a John Lennon, di cui è stata interpretata la famosa Happy Christmas, scritta nel 1971; coì come il gospel finale, Oh Happy Day, inciso nel 1967 da Edwin Hawkins, ha rappresentato un augurio di felicità per una vita migliore.

Tre i momenti principali del concerto. Il primo è stato dedicato ad uno dei compositori corali contemporanei di maggior successo, l’inglese John Rutter, organista, compositore e direttore di coro, del quale sono state eseguite Christmas Lullaby, Angels’ Carol, Look at the World, brani ispirati alla spiritualità dei testi sacri e delle preghiere.

Il cuore del concerto è stato il trittico di brani della tradizione classica italiana ed europea con le musiche di Rossini, Handel e Verdi: dal Mosè in Egitto è stato eseguito Dal Tuo Stellato Soglio, seguito dal canto O Mio Signor sulla musica del Largo di Handel, concludendo con Va Pensiero.

Il terzo momento è stato dedicato alla musica d’autore contemporanea. Sono stati eseguiti Think of Me, un’aria del musical Il fantasma dell’Opera di Webber e il celebre Il Canto della Terra scritto nel 1999 da Francesco Sartori e Lucio Quarantotto, per la voce di Andrea Bocelli. Il terzo brano Hallelujah, è stato un omaggio al compositore canadese Leonard Cohen.

Le voci soliste sono state affidate all’interpretazione delle soprano Loredana toro e Alessia Roccuzzo, dei tenori Emanuele Spataro e Michele Farinaccio e dal baritono Antonello Agli.

Il Maestro Giovanni Giaquinta, che ha trascritto l’intero repertorio per coro e orchestra, ha diretto con professionalità, entusiasmo e passione i 39 elementi del coro e i 24 talentuosi musicisti dell’orchestra, tra i quali Danilo Ferro e Benì Caruso, esperti musicisti professionisti, e i giovani studenti del Liceo Musicale “G. Verga” di Modica e dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “V. Bellini” di Catania.

Gli applausi del pubblico e la richiesta del doppio bis hanno suggellato una serata di buona musica con la soddisfazione degli organizzatori dell’evento, patrocinato dal Comune di Ragusa.