Ragusah24.it


Torna ‘Arancino Pop’ a Gli Aromi e sarà festa domenica 21 maggio

Eccellenza nell’eccellenza anche in tema di beverage con la presenza di Birra Tarì, premiata come ‘Birra dell’anno 2015’ e ‘Birrificio dell’anno 2016’

arancino-pop-2017_fb

Ancora una volta l’azienda Gli Aromi, in contrada Santa Rosalia a Scicli, coniuga la suggestione del percorso olfattivo emozionale curato dal patron Enrico Russino con il piacere di un ‘sincero’ show cooking. Benessere e gusto insieme per una domenica indimenticabile, in programma il 21 maggio a partire dalle ore 11.

Torna, anche quest’anno, l’iniziativa denominata ‘Arancino Pop’, un modo per valorizzare lo street food curato dal pluripremiato chef Rosario Umbriaco. Eccellenza nell’eccellenza anche in tema di beverage con la presenza di Birra Tarì, premiata come ‘Birra dell’anno 2015’ e ‘Birrificio dell’anno 2016’ da parte di Bibenda, la guida dei sommelier italiani. Insomma l’eccellenza segue le note del gusto scandito dal richiamo della natura e dall’originalità dei percorsi olfattivi.

Ci piace mettere in atto l’idea – ha spiegato Enrico Russino – che Gli Aromi sia un’azienda aperta costantemente ai nostri visitatori ed in continua crescita ed evoluzione. Abbiamo compreso perfettamente che il connubio sta proprio nel proporre l’eccellenza attraverso il benessere. Così le erbe aromatiche da noi prodotte continueranno a valorizzare il percorso anche del cibo di strada in cui è un guru il nostro amico Rosario Umbriaco. Per l’occasione verranno proposte tre tipologie di arancini, il cui comune denominatore sono, appunto, le erbe aromatiche”.

Si comincia con un arancino composto da due strati di riso brevettato: il primo con menta selvatica e zafferano, il secondo con ricotta fresca, prezzemolo e pepe nero. All’interno c’è una fonduta di Piacentino ennese rigorosamente Dop. Il secondo rustico è con riso aromatizzato allo zafferano. Addentrandoci nella degustazione ci sono funghi porcini dell’Etna, un pizzico di besciamella e fontina. Infine, il terzo arancino è con riso aromatizzato ai funghi porcini dell’Etna, e nel cuore la Vastedda del Belice Dop e Mortadella d’Asino di Chiaramonte Gulfi. In questo arancino non c’è pastella esterna e viene eseguita una frittura molto fine e delicata. Tre arancini decisamente originali, un buon bicchiere di birra Tarì e un buffet firmato Gli Aromi a base di prodotti dell’azienda proposti in versione gourmet.

Ci piace l’idea che sia una bella festa di gusto – ha concluso Enrico Russino – assimilabile a quelle scampagnate domenicali a cui noi siamo così tanto legati sin da quando eravamo bambini. In questo caso, però, non c’è il tradizionale pranzo a sacco, ma una versione pop di ciò che rappresenterà la nostra carica di benessere per valorizzare il week end ed iniziare bene la settimana che segue”.

Per info e contatti www.gliaromi.it