Maxi sequestro della Finanza. Ritirati oltre 900mila articoli pericolosi

Maxi sequestro a Modica, Vittoria e Comiso di giocattoli, materiale elettrico, cd, dvd illecitamente duplicati e cosmetici non conformi alla normativa nazionale ed europea a tutela della salute e della sicurezza dei consumatori.

I finanzieri del Comando Provinciale di Ragusa, nell’ambito dei servizi finalizzati alla prevenzione e repressione delle violazioni in materia sicurezza prodotti, hanno sequestrato oltre 900.000 prodotti, fra giocattoli, materiale elettrico e cosmetici, nonché cd e dvd illecitamente duplicati, per un valore complessivo di oltre 1.500.000 di euro.

In particolare, le Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Tributaria di Ragusa, al termine di accurati accertamenti presso treesercizi commerciali di Modica, Vittoria e Comisospecializzatinel settore, hanno sequestrato oltre 900.000 articoli fra cui giocattoli privi del marchio “CE”, materiale elettrico contraffatto, cd e dvd illecitamente duplicati e cosmetici pericolosi per la salute pubblica, ricostruendo l’intera filiera distributiva dei prodotti, individuando il soggetto coinvolto nell’importazione e nella commercializzazione all’ingrosso delle partite di merce irregolare.

Tra i cosmetici sequestrati, c’erano smalti, matite per occhi, rossetti, ombretti che, se venduti, avrebbero procurato un profitto di circa 100mila euro.

Quella dei cosmetici pericolosi è una delle piaghe degli ultimi anni.L’abuso di prodotti di bellezza e di cura del corpo ha causato, infatti, l’insorgere di molte allergie. Complice la crisi sul mercato, prodotti scaduti con date modificate o semplicemente non ritirati dagli scaffali o semplici prodotti economici di marche sconosciute la cui composizione non è, però, chiara.

I sequestri di questo genere di prodotti sono ormai quotidiani in tutta Europa ma non si riesce ad arrestarne la diffusione e soprattutto a far comprendere ai fruitori finali la pericolosità di questi prodotti soprattutto se usati a lungo.

Il materiale elettrico è stato sottoposto a sequestro penale e il proprietario dell’esercizio commerciale è stato deferito alla locale Procura della Repubblica.

Per quanto riguarda i giocattoli e i cosmetici sono stati sottoposti a sequestro amministrativo,i proprietari dei due esercizi commerciali sono stati segnalati alla Camera di Commercio di Ragusa per violazioni (D.Lgs. 54/2011) ed al Codice del Consumo (D.Lgs. 206/2005) con multe che possono arrivare fino a 25.823 euro.