Ragusah24.it


Dal riso rancido alle polpette cotte male: che succede nelle mensa scolastica di Ragusa?

L'assessore Leggio ha fatto sapere di aver chiesto ai dirigenti scolastici una relazione con le segnalazioni su quanto non va nel servizio, lanciando un ultimatum alla ditta

mensa_scolastica

Cibo rancido nella mensa delle scuole ragusane? Da 24 ore circa nel capoluogo ibleo non si parla d’altro, alla luce di una serie di denunce partite da gruppi di opposizione a Palazzo dell’Aquila che, per tre mesi, ha aggiudicato il servizio alla ditta Stefano srl, in attesa dell’affidamento della gara per circa un anno e mezzo.

Il personale del servizio igiene alimenti e nutrizione del Dipartimento di prevenzione dell’ASP, alla luce di queste segnalazioni, che pare siano partite da alcuni genitori, ha effettuato i controlli nei luoghi in cui la ditta prepara i pasti. Al momento non è dato sapere cosa sia emerso da queste verifiche, ma pare che sia stato prelevato un campione del “famoso” riso che a molti è apparso rancido, per l’analisi presso il laboratorio convenzionato con il Comune per il controllo dei cibi degli asili nido.

Dal Comune, intanto, fanno sapere che l’assessore Gianluca Leggio ha avuto un confronto con i responsabili della Stefano srl, mentre le segnalazioni si moltiplicano e pare che riguardino, oltre al riso, delle polpette che non sarebbero state cotte a dovere. Leggio ha fatto sapere di aver chiesto a tutti i dirigenti scolastici una relazione su quanto non va nel servizio, lanciando un vero ultimatum alla ditta: o rispetta il capitolato e fornisce un servizio adeguato, oppure si potrebbe arrivare a scindere il contratto.