I migranti si raccontano attraverso le immagini. L’appuntamento a Palazzo Spadaro a Scicli

Foto tratta dall'evento sulla pagina facebook

Non un semplice incontro, ma una condivisione interattiva con il territorio.

È “Beyond control. L’espressione del sé attraverso processi di creazione cinematografica partecipativa con minori migranti non accompagnati in Sicilia” che si terrà il 25 maggio 2018 alle ore 17.00 al Palazzo Spadaro di Scicli.

L’idea nasce dalla ricerca sviluppata da Chiara Digrandi tra aprile 2017 e marzo 2018, all’interno del programma di ricerca “Idea – Azione” promosso dall’Istituto di Formazione Politica “Pedro Arrupe” – Centro studi Sociali di Palermo e finanziata dalla Tokyo Fundation.

L’obiettivo della ricerca è stato quello di creare uno spazio e un tempo in cui un gruppo di minori migranti non accompagnati, da poco sbarcati in Sicilia, possa raccontarsi attraverso le immagini, considerate un linguaggio “privilegiato” rispetto a quello verbale, per esprimere l’identità di ognuno di loro.

Quasi ogni giorno infatti, ci vengono proposte immagini di flussi migratori, ma sono immagini che parlano di migranti, ma non pensate da loro. Con questo primo incontro invece, si vuol dare loro la possibilità di comunicare, di raccontare le loro storie.

Il 25 maggio  saranno proiettati i risultati della ricerca: tre film (The surviving migrants, My mistake, Jealous love) realizzati, rispettivamente, dal gruppo dei ragazzi, delle ragazze e da un gruppo misto.

LocandinaBeyond-Control_mail