La Shinesoundtracks di Ragusa alla prima edizione del Rome Video Game Lab

La Shine Soundtracks di Ragusa ha partecipato alla Prima edizione del Rome Video Game Lab, l’evento che si è svolto dal 4 al 6 maggio scorsi, con l’intento di creare connessioni tra il gaming e il mondo della cultura, della formazione e della ricerca.

Rome Video Game Lab è un laboratorio dedicato alla sperimentazione con attività che parlano di cambiamento, connessioni, crossover; perché́ essere in bilico tra più̀ linguaggi, tra diversi mondi e saperi, è una grande ricchezza.

E proprio in questo laboratorio, la realtà ragusana rappresentata da Giovanni Dall’Ò e Vera Sorrentino è stata fortemente voluta da Aesvi (Associazione Editori Sviluppatori Videogiochi Italiani) e Ice (Istituto nazionale per il Commercio Estero), due tra gli organizzatori che hanno aperto le porte di Cinecittà al mondo dei nuovi linguaggi interattivi di questo settore in continuo fermento.

Un’importante esperienza professionale grazie alla quale il M° Dall’Ò e la sound designer Sorrentino hanno avuto modo di portare il marchio Shine e il ‘made in Ragusa’ all’attenzione di personaggi illustri del settore culturale e artistico di tutto il mondo: dal Libano agli Emirati Arabi al Kuwait, fino all’incontro con Sergey Anatolyevich Pavlov, capo architetto del Peterhof di San Pietroburgo. Senza dimenticare importanti contatti nazionali con la Fondazione Torino Musei e con rappresentanti culturali delle regioni Toscana, Trentino Alto Adige e Calabria, solo per citarne alcuni.

Giorni totalmente immersi tra gioco, cultura, incontri ai massimi livelli del settore, cinema e interazioni, durante i quali sono stati presentati i lavori della Shinesoundtracks: la composizione di colonne sonore originali e la creazione di effetti audio esclusivi per film, video giochi e multimedia, registrazioni orchestrali e molto altro.

È stata un’esperienza unica! – ha dichiarato Dall’Ò – Ho visto barriere culturali abbattute sia per l’ineccepibile lavoro degli organizzatori, ma soprattutto perché il multimediale ha la straordinaria capacità di creare connessioni non solo virtuali, ma anche umane. Ho percepito, con molto entusiasmo, tanta voglia di innovazione. Ringrazio Aesvi e Ice che ci hanno invitato e fortemente voluto e il Ministero dello Sviluppo Economico per aver organizzato un evento in grado di dare visibilità alle start up e alle realtà come la nostra, che si vogliono affacciare sul mercato nazionale e internazionale”. Dello stesso avviso anche Vera Sorrentino: “Questo laboratorio ci ha arricchito culturalmente, umanamente e professionalmente. L’incontro tra esperti provenienti da ogni parte del mondo lascia sempre il segno e l’ispirazione per creare qualcosa di meraviglioso”.

Il festival è stato anche l’occasione per far conoscere l’Associazione Culturale Musicale Shine Records che opera sul territorio ragusano come scuola di musica, studio di registrazione e organizza eventi, come Sangiovart.

All’evento dedicato ai videogame, Dall’Ò ha presentato anche la Shine-Library.com, un progetto nato pochi mesi fa, che ha già avuto modo di mostrare le proprie potenzialità: si tratta di una libreria audio royalty free esclusiva che offre a registi e artisti visivi la possibilità di arricchire le proprie opere acquistando licenze per la sincronizzazione di musica.