Cielo sereno per la notte di San Lorenzo. Pronti a esprimere desideri?

Si avvicina il 10 agosto, la notte delle ‘stelle cadenti’, che quest’anno potremo ammirare nella loro luccicante bellezza perché, stando alla previsioni metereologiche, la sera di venerdì il cielo sarà limpido.

Sebbene al mattino infatti, il sole sarà coperto da qualche nube, già nel tardo pomeriggio il cielo dovrebbero risultare completamento sgombro da nuvole.

Ciò ci permetterà di ammirare le cosiddette stelle cadenti durante la notte più affascinante e magica dell’anno.

Ecco qualche curiosità in più su questo fenomeno celeste.

Cosa sono le stelle cadenti?

Il fenomeno si verifica perché in questo periodo dell’anno la Terra, durante il suo moto orbitale intorno al Sole, incontra uno sciame di meteoriti chiamato Perseidi, lasciato dalla cometa Swift-Tuttle.
La scia luminosa che vediamo deriva dall’attrito che i meteoriti hanno con l’atmosfera al passaggio della Terra. E il giorno in cui si verifica questo avvicinamento solitamente è intorno al 10 agosto.

Cosa narra la leggenda a proposito di San Lorenzo?

San Lorenzo, fu un martire cristiano condannato al rogo. La tradizione vuole che le stelle cadenti rappresentino le scintille dei carboni ardenti del rogo.

Sono anche dette “Lacrime di San Lorenzo” in riferimento al poeta Giovanni Pascoli, che nella sua poesia X Agosto, parlava di queste stelle come delle lacrime del santo, disperato per le malvagità del mondo.

Pronti dunque ad alzare gli occhi al cielo e a esprimere i vostri desideri!