14enne perseguitata da uno stalker: ora lui è ai domiciliari

0

Perseguitava da diversi mesi una ragazzina di 14 anni, appostandosi dinanzi alla sua scuola, pedinandola e invitandola a salire con lui in auto: un cinquantenne di Vittoria, muratore, è stato sottoposto agli arresti domiciliari con l’accusa di stalking da parte degli agenti del Commissariato di Comiso.

La ragazzina inizialmente aveva provato vergogna per l’atteggiamento dell’uomo e dunque aveva preferito non dir nulla di quanto stava accadendo, limitandosi a cambiare i suoi percorsi abitudinari nella speranza di non incontrarlo. Tuttavia la persecuzione subita le ha causato sempre più spesso stati di ansia e preoccupazione, tanto che anche i genitori hanno dovuto cambiare consuetudini, per far sì che la ragazza non restasse mai sola e che fosse sempre accompagnata da qualcuno a scuola, a casa o in qualsiasi altro spostamento. Da qui, la denuncia in Commissariato.

L’uomo, tra l’altro, è risultato non nuovo a tali comportamenti dato che, diversi anni fa, era stato denunciato per atti osceni nei confronti di una giovane donna.