Scongiurato il pignoramento: con la Busso si tratta

1

Il Comune di Ragusa verserà alla ditta Busso Giuseppe 550.000 euro a fronte di 1.010.000 euro dovuti, somma assegnata dal giudice come debito ATO. La restante parte sarà rateizzata nei mesi di marzo, aprile e maggio.

Questi i termini dell’accordo raggiunto stamani a Palazzo dell’Aquila nel corso dell’incontro tra il Commissario Straordinario Margherita Rizza, il responsabile dell’Avvocatura dell’ente Sergio Boncoraglio, il dirigente del Settore Ragioneria, Cettina Pagoto e la ditta Busso Giuseppe, con l’assistenza del proprio legale, Giovanni Cassarino. “Siamo soddisfatti per essere riusciti a raggiungere un’ intesa con la ditta Busso, la quale ha mostrato disponibilità nei confronti della nostra proposta di pagamento del debito ATO – ha rimarcato il Commissario Rizza – permettendoci di evitare l’atto di pignoramento che in tal modo verrà ritirato. Voglio anche precisare, per fugare scorrette informazioni e interpretazioni sull’argomento, che il Comune di Ragusa è stato coinvolto come terzo soggetto pignorato, in qualità di socio ATO, a pagare un debito non proprio, bensì ascritto al Comune di Modica per il mancato pagamento del servizio di smaltimento dei rifiuti risalente agli anni 2008-2009”.