Il segreto del Cioccolato? Il “vomito di balena”

11

Cacao, zucchero, peperoncino, cannella, vaniglia, agrumi. Ma anche vomito di balena e muschio bianco. Sono gli ingredienti del preziosissimo cioccolato di Modica che a breve diventerà il primo con il Marchio Europeo IGP di qualità. Ma se i primi sono noti a tutti dai tempi degli Aztechi, la scoperta degli ultimi due quantomeno “bizzarri” ingredienti è stata fatta recentemente dall’etnoantropologa Grazia  Dormiente che ha coordinato gli studi sul prezioso “oro nero” della Contea. Il Vomito di Balena è pressappoco quello che pensate. E’ ambra grigia, una sostanza odorosissima, una delle più pregiate fragranze di derivazione animale, prodotta dall’apparato digerente del capodoglio in cui si accumula come incrostazione nell’intestino. Una volta fuoriuscita dallo stomaco del grosso cetaceo si calcifica e spesso si deposita sulle spiagge. Se lasciata al sole si secca, diventa grigia e assume un delizioso profumo di tabacco e una consistenza simile alla cera. La proprietà più significativa dell’ambra grigia è quella di fissare gli odori, ragion per cui questa sostanza viene impiegata come ingrediente di base dei profumi.  In Inghilterra l’anno scorso fece la fortuna di un passante che riuscì a vendere una roccia di ambra grigia ad una azienda di cosmetici al prezzo di 50 mila euro. Il Muschio Bianco è invece  composto dalle secrezioni di una ghiandola sessuale del cervo muschiato, è un aromatizzante anche questo usato nell’industria cosmetica e dei detergenti. Negli archivi storici della famiglia Grimaldi l’equipe dei ricercatori guidati  da Grazia Dormiente, ha trovato la ricetta originale del cioccolato di Modica datata 1746. Gli ingredienti  venivano utilizzati per fissare gli odori della fave di cacao. La ricerca promossa dal consorzio di tutela del Cioccolato di Modica verrà utilizzata per dimostrare il legame storico del prodotto con il territorio, elemento indispensabile per l’attribuzione della Igp. Con l’universita di Catania, dipartimento di Tecnologia Alimentare verrà condotta una sperimentazione per produrre la barretta di cioccolato più ‘cara’ mai fatta al mondo in epoca moderna.