“Nessuno è straniero”: il sindaco dà la cittadinanza ai bambini extracomunitari

0

La cittadinanza onoraria del Comune di Modica è stata conferita ieri pomeriggio dal Sindaco ai bambini e ai ragazzi di origine straniera nati o residenti in Città e che frequentano le scuole dell’obbligo, anche quelle serali: istituto De Amicis, plesso S. Teresa, Istituto S.Marta, Istituto Piano del Gesù, Istituto “Ciaceri ”, scuola infanzia Boccone del Povero, istituto Giacomo Albo, Istituto Poidomani – Falcone, Istituto comprensivo Centrale di Scicli e Istituto Giovanni XXIII.

Sono 55 le cittadinanze conferite (è stata accolta, un questo senso, la proposta del Presidente provinciale per l’Unicef, prof.essa Ida Del Vecchio) a quanti  hanno partecipato, nei vari ruoli, alla manifestazione “Nessuno è straniero in Un Canto di Luce”: l’evento tenutosi, come si ricorderà, il 22 dicembre dello scorso anno, nella scalinata di San Pietro e al termine del quale erano state conferite undici cittadinanze onorarie ad altrettanti bambini.

Nel coro dei bambini c’erano anche quelli provenienti da diversi paesi stranieri: nigeriani, polacchi, romeni,  marocchini, tunisini, albanesi, cinesi, spagnoli e  venezuelani.

Presenti alla cerimonia di ieri i curatori della manifestazione ovvero il dirigente scolastico Concetta Spadaro, la direttrice del Coro  Tina Puccia, il rappresentante dell’UNICEF Rinaldo Stracquadanio, e le insegnanti dei vari  istituti che hanno promosso  e sostenuto la manifestazione.

“Avevamo assunto questo impegno nel dicembre scorso – commentano il Sindaco e l’assessore Annamaria Sammito – con le bambine e i bambini di origine straniera residenti in Città. Il conferimento della cittadinanza vuole essere un gesto simbolico ma anche visibile e concreto per promuovere la riforma della legge italiana e porre fine così ad una discriminazione verso i bambini che nascono in Italia da genitori non cittadini così come quelli che vivono sin da piccoli sul territorio italiano”.