Marisa Giunta “riapre” l’Aurora per presentare la sua Modica

0

Al bando il politichese per dare spazio ad una presentazione dei candidati e del programma realmente tra la gente, riaprendo, almeno per un giorno, il Cinema Aurora, luogo simbolo di eventi e cultura di una città come Modica che vuole tornare a riconquistarsi quel ruolo di capitale del Sud Est per troppo tempo negato.

Ieri sera c’è stato il “tutto esaurito” per la presentazione del candidato sindaco Marisa Giunta che proprio da Modica Alta, dal Cinema Aurora, ha illustrato il suo progetto. Un progetto civico che guarda alla gente comune. “I nostri onorevoli? Sono i nostri bambini, il futuro della città di Modica”, ha detto Marisa Giunta, spiegando la scelta di aver riservato proprio ai bambini le prime file della sala. Poi la presentazione del programma. Non un libro dei sogni ma una serie di punti concreti per un’adeguata azione amministrativa.

“Vogliamo un Comune che sia in classe A e Modica, riappropriandosi della sua storia millenaria di città della Contea, sia capitale del Sud-Est. E’ questo il nuovo corso che tutti noi immaginiamo per la nostra città – ha detto Marisa Giunta – Ed anche per questo motivo stiamo puntando su alcuni punti specifici del nostro programma, partendo dalla riduzione della tassa sui rifiuti del 30% in cinque anni, intendiamo migliorare la macchina amministrativa e il lavoro dei dipendenti comunali che ben motivati potranno rendere soddisfatti gli utenti. Inoltre pensiamo a più asili nido e alla creazione di micronido accanto al Comune per favorire le donne lavoratrici. Vogliamo difendere la qualità della nostra agricoltura e dell’ospitalità rurale. Pensiamo poi a grandi eventi e ad un rilancio delle varie aree della città e del territorio. Modica città del cioccolato, ma sempre, non solo per Chocobarocco o per iniziative sporadiche, e poi vogliamo rilanciare Modica Alta rendendola cuore del centro storico, trasformiamo Marina di Modica da dormitorio in un centro benessere e zona realmente turistica, e poi Frigintini, con i suoi tipici muretti a secco e gli ulivi, per esaltare genuinità e vivibilità. Immaginiamo ancora al cineturismo e film commission a Modica, senza mai dimenticare la necessità di attrarre investimenti e lavorare, da protagonisti, alle risorse comunitarie della programmazione 2014-2020”.

La serata è stata condotta da Enzo Scarso e ha visto tante sorprese ed emozioni. L’apertura è stata dedicata alla proiezione del cortometraggio “Modica e il cinema”, della regista Alessia Scarso poi intervenuta con un videomessaggio per salutare positivamente la scelta di riaprire il Cinema Aurora e di partire da questo punto importante. Ed ancora un’altra sorpresa per Marisa Giunta e per tutta la platea, un breve video per ricordare l’architetto Nisveta Kurtagic Granulo, scomparsa di recente e ideatrice del logo che è stato poi utilizzato per identificare la lista “ConTEaModica” che supporta la candidatura a sindaco della Giunta assieme alla lista “Modica in movimento”.

Nel video Nisveta parla della necessità di pensare ad una nuova urbanistica e di eliminare tutte le barriere architettoniche. Un impegno che Marisa Giunta ha preso non solo nei confronti dei cittadini ma anche rispettando questa volontà di Nisveta. E dopo questo video, commossa e con le lacrime agli occhi, Marisa Giunta ha parlato col cuore aperto ai modicani presentando “la nuova Modica” protagonista del suo progetto. Durante l’incontro sono stati presentati gli assessori designati. Si tratta dell’avvocato Piero Sabellini, della dottoressa Itria Schembari, dell’architetto Angelo Cannizzaro e del dott. Michele Gugliotta. Per un saluto è intervenuto anche l’avvocato Carmelo Scarso, presidente uscente del Consiglio comunale. Conclusione con l’abbraccio plateale con tutti i candidati al Consiglio comunale. A fine manifestazione un “dolce” saluto con delle ceste piene di cioccolato ovviamente modicano.