Operazione “Euro Drink” a Catania, coinvolti anche due modicani

4

Le persone coinvolte sono accusate di associazione a delinquere, omessa dichiarazione ed emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti. L’indagine odierna ha portato alla luce una frode fiscale che ammonterebbe a cento milioni di Euro, messa in atto con il sistema delle triangolazioni commerciali, sistema che sarebbe stato compiuto con l’isola di Malta. In buona sostanza sarebbe stata acquistata merce senza iva, senza che venisse esportata, per poi essere rivenduta in territorio italiano, con prezzi inferiori a quelli di vendita dei normali produttori. I dettagli dell’operazione sono stati dati dal Procuratore capo di Catania Giovanni Salvi e dagli investigatori durante una conferenza stampa che si è tenuta stamani nella sede della Guardia di Finanza, in via Crociferi, nel capoluogo etneo.