Truffa U.E., c’è un quinto indagato

0

Nell’ambito delle perquisizioni eseguite ieri dai carabinieri di Ragusa nei confronti quattro persone indagate per truffa ai danni dell’Unione Europea, è stato indagato un quinto elemento. Si tratta di un 63enne agronomo di Militello in Val di Catania, ex dipendente di un centro di assistenza agricola etneo. Nella sua abitazione, i carabinieri hanno trovato e sequestrato parecchi documenti utili al proseguo dell’attività investigativa. L’ agronomo militellese, oltre che per gli altri reati in concorso con i primi quattro indagati, quali truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico, è anche indagato per accesso abusivo a un sistema telematico dell’Agea, in concorso con l’altro consulente catanese indagato.