In azione i Carabinieri di Pozzallo e Ispica, arrestato un sorvegliato speciale

7

La notte del 17 ottobre i Carabinieri della Stazione di Pozzallo, nel corso di un servizio di controllo del territorio, con la particolare finalità di prevenire reati predatori e in materia di stupefacenti, hanno proceduto al controllo di Rubino Corrado Raffaello, 34enne di Pozzallo, sottoposto alla Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza per la sua condotta di vita non conforme alle leggi dello Stato. La verifica dei Carabinieri, tesa ad accertare la presenza del soggetto in casa durante le ore notturne – obbligo imposto dal regime della Sorveglianza Speciale – forniva esito negativo poiché l’uomo non dava alcun cenno di risposta dall’interno dell’appartamento, dal quale non si udivano nemmeno giungere rumori che ne lasciassero presagire la sua presenza in casa. I militari, dopo vari tentativi e dopo aver atteso davanti all’abitazione, hanno notato il Rubino per strada mentre stava per fare rientro nella propria casa. Poiché lo stesso, come previsto dagli obblighi inerenti la sorveglianza speciale, non si trovava nella sua abitazione, veniva arrestato e tradotto nuovamente presso il proprio appartamento in regime di arresti domiciliari.
Inoltre l’uomo, all’atto del controllo, veniva trovato in possesso di un grammo circa di sostanza stupefacente del tipo marijuana nonché di un coltello a serramanico di genere vietato.

Nella tarda serata del 16 ottobre, i Carabinieri della Stazione di Ispica, durante un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione dei furti nelle aziende agricole, hanno proceduto al controllo di un’autovettura sospetta con a bordo un uomo classe ’48, pensionato, pregiudicato.
All’atto del controllo, i militari dell’Arma, durante la perquisizione al veicolo, hanno rinvenuto alcuni arnesi da scasso, nascosti all’interno dell’autovettura.
Pertanto, l’uomo, pregiudicato catanese, veniva denunciato a piede libero per possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli.