Giornata contro la violenza sulle donne, iniziative di Donne a Sud

0

In archivio anche per quest’anno la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne indetta nel 1999 dall’’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.
L’associazione Donne a Sud di Vittoria ha celebrato questo importante momento con due appuntamenti. Il primo al mattino all’istituto d’istruzione superiore “G.Carducci” di Comiso dove gli alunni sono stati sensibilizzati sul delicato tema della violenza di genere. Tra gli intervenuti la Presidente di Fidapa Comiso, Francesca Cassarino, e il Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Vittoria Francesco Soricelli, che ha snocciolato una serie di dati sul lavoro condotto dall’inizio dell’anno ad oggi nel campo dei maltrattamenti in famiglia, dello stalking e della violenza. Da 20 denunce sporte (11 a Vittoria, 3 a Comiso, 3 a Chiaramonte Gulfi e 3 ad Acate) sono scaturiti 10 arresti, di cui 8 in flagranza di reato. Soricelli si è concentrato sull’importanza della denuncia, primo difficile passo verso una nuova vita, e sulla fiducia che il cittadino deve riporre nelle forze dell’ordine e nelle istituzioni.

L’avv. Rossana Caudullo, referente della nostra associazione, ha invece invitato le ragazze presenti a non sottovalutare i primi segnali di un fidanzato che in un primo momento, magari, può semplicemente apparire “molto innamorato e un po’ geloso” ma che col tempo si potrebbe rivelare violento. “Non rinunciate mai alla vostra libertà e diffidate di chi cerca di limitarvi in nome dell’amore” ha detto. “L’amore è condivisione, non mania di possesso”.

Il momento più intenso, però, è stato senz’altro rappresentato dal momento di danza finalizzato alla sensibilizzazione curato proprio dagli studenti che anche attraverso il linguaggio del corpo e della musica hanno voluto veicolare l’importante messaggio dello stop alla violenza di genere. Con indosso le maglie del progetto “Io non ci sto” e un guanto rosso in mano hanno riproposto il flash mob ballato dalle donne di tutto il mondo lo scorso 14 febbraio sulle note di One Billion Rising, coordinate dalla prof.ssa Arianna Piermattei che poco prima aveva emozionato il pubblico con la lettura di una splendida poesia di Dacia Maraini.
Altro importante momento quello dedicato alle tecniche di autodifesa, illustrate dall’assistente capo della Polizia di Stato Luigi Moschella, già campione del mondo di kick boxing e difesa personale.
Una mattina intensa e dinamica, dunque, che gli alunni (tanto i ragazzi quanto le ragazze) hanno mostrato di gradire particolarmente. Nel pomeriggio, poi, la nostra associazione ha aderito allo “Sciopero delle donne” indetto su scala nazionale per fermare la cultura della violenza. Nella sede di via La Marmora si è tenuto un momento di riflessione su quella che sempre più si delinea come “una vera e propria emergenza sociale che nasce da un problema culturale”. Per l’occasione sono stati letti stralci di quattro libri a tema. Ospite Genny Avola che ha omaggiato Donne a Sud con uno splendido ritratto.