La Fisica del Karate buona pratica “PON 4 ALL”

0

Nell’evento, organizzato dalla scuola Istituto Tecnico “Deledda” di Lecce, verranno presentati, in stands e workshop, tutti i contributi rilevanti  delle regioni obiettivo convergenza: Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. Sarà il prof. Gianino, insieme al Dirigente Scolastcio del Liceo Scientifico Statale “E. Fermi” di Ragusa, prof. Francesco Musarra, a presentare l’attività svolta nell’ambito dell’obiettivo C1 e condotta tramite la fondamentale collaborazione del Maestro Tonino Giannì, cintura nera 4° dan. Questo è un altro importante riconoscimento per la Fisica del Karate a testimonianza dell’efficacia didattica per lo sviluppo delle competenze scientifiche di base degli studenti tramite un approccio stimolante e coinvolgente. Gli obiettivi principali che hanno dato vita al corso sono essenzialmente quelli di mettere in evidenza la quotidianità della fisica, affrontando lo studio delle leggi che regolano il movimento del corpo umano e quindi, indirettamente, cercando di stimolare lo studente a vedere il modo che lo circonda in modo razionale prendendo consapevolezza che la fisica la trova in ogni cosa che vede e che fa. Applicare nella didattica della fisica il metodo di apprendimento del karate-do, cioè quello di connettere costantemente mente e corpo per acquisire piena coscienza dei propri movimenti, è stato sfruttato per percepire le grandezze della fisica e vivere con il proprio corpo le leggi della fisica.