“Giù le mani dai bambini”. E a dirlo sono loro

2

“Non ci giriamo intorno: giù le mani dai bambini”. E’ questo il titolo del progetto itinerante che ha coinvolto numerose città d’Italia e che quest’anno l’Amministrazione comunale ha voluto promuovere anche nelle scuole primarie comisane. Sabato 29 marzo u.s. le classi quarte e quinte elementari del I e II Circolo Didattico e della Scuola Verga hanno accolto con entusiasmo l’intervento del presidente dell’associazione P.A.I.D.E.I.A (Prevenzione, Abuso, Infanzia, Difesa, Educazione, Intervento, Assistenza) Gennaro Imperatore, già garante per l’infanzia della Regione Campania, e dello staff. Ai bambini e agli insegnanti sono stati distribuiti opuscoli ed altro materiale informativo, spunti da cui partire per una riflessione importante sul tema dell abuso fisico e psicologico sui minori sia in classe che a casa.

“L’iniziativa ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul dramma della pedofilia,  l’intenzione principale è quella di sollevare il velo su un problema sempre presente ma di cui si parla sempre troppo poco – ha dichiarato l’assessore alla Pubblica istruzione Giulia Digiacomo -. E’ fondamentale che l’insegnante sia interprete del ruolo chiave che riveste nella prevenzione di questo fenomeno e nella tutela del bambino. Nella stragrande maggioranza dei casi difatti, questi abusi si verificano all’interno del nucleo familiare, senza l’intervento esterno di un insegnante attento, spesso molti casi non verrebbero mai denunciati. Ancora una volta la scuola assume un ruolo fondamentale, che va ben oltre quello dell’istruzione e della formazione. Si ringraziano Villa Orchidea, Caffè Diana, Cantunera, Antica Comiso e Disio che hanno fattivamente collaborato alla riuscita della manifestazione”