Com’è il logo ufficiale per il bicentenario dell’Arma dei Carabinieri

1

È stato presentato, alla caserma “Podgora” (sede del comando provinciale carabinieri di Ragusa) il logo ufficiale per il bicentenario dell’Arma dei Carabinieri.

Il logo è composto da alcuni segni distintivi dell’Arma.
La granata con collo ed orecchiette, che reca al centro il monogramma in rilievo formato dalle lettere “R” e “I” (Repubblica Italiana) intrecciate, e sormontata da fiamma a 13 lingue. Il fregio, oltre ad essere presente sul berretto di ogni Carabiniere dal 1832, è da sempre emblema di tutti gli appartenenti all’Arma dei Carabinieri e richiama i concetti di onorabilità cavalleresca e di forma militare.
Sotto la fiamma, su lista svolazzante color azzurro scuro, la frase, creata dall’allora Capitano Cenisio Fusi in occasione del Centenario dell’Arma e concesso quale motto araldico da Vittorio Emanuele III il 10 novembre 1933, “NEI SECOLI FEDELE” a caratteri maiuscolo in lettere lapidarie romane colore oro spento.
Alla base del logo sono presenti l’anno di fondazione dell’Arma, 1814, e quello del Bicentenario, 2014, ed in mezzo un’altra lista con i colori nazionali.

Da oggi e per tutto il 2014, il logo celebrativo del Bicentenario dell’Arma dei Carabinieri sarà visibile  sulla “flotta AZ” dell’Alitalia (circa 130 vettori aerei impiegati sulle tratte di medio e lungo raggio) che fanno tappa anche presso il nostro aeroporto “Pio La Torre” di Comiso, sulle carrozze passeggeri dei treni “Italo” di NTV e “Frecciarossa” di Trenitalia, oltre che all’interno delle 12 “Case Italo” e sul portale di bordo “Italolive”.
Il logo è stato posto anche – ovviamente – sulla carrozzeria delle autovetture Alfa Romeo e Fiat in servizio di controllo del territorio e sulle motociclette BMW impiegate per il pronto intervento.