73mila e rotti euro per il terminal bus di via Zama, a Ragusa. E c’è pure il wifi

17

Un’opera attesa dalla città, che completa il terminal dei bus di via Zama proprio nel periodo in cui arriveranno, auspica l’Amministrazione, un buon numero di turisti oltre ai tanti cittadini che studiano o lavorano fuori Ragusa.

È stata inaugurata martedì 23 dicembre dal sindaco Federico Piccitto la saletta di attesa, che comprende anche la biglietteria e i servizi igienici, nel piazzale di via Zama.

“Finalmente la prima immagine che daremo alle persone che arrivano in città è decorosa“, ha spiegato il primo cittadino, affiancato al momento del taglio del nastro dagli assessori Massimo Iannucci e Salvatore Corallo: “ovvero un posto adeguato ad accogliere chi arriva in autobus o è in partenza. In questa sala ci sarà anche il wifi per collegarsi in rete, un servizio in più per chi è in attesa di partire”.

L’opera, approvata con una determina dirigenziale nel 2013, è stata eseguita dall’impresa Costruzioni edili di Cannata & figli. I lavori sono stati consegnati il 22 maggio 2014 ed ultimati il 30 ottobre scorso per un costo finale di 73.800mila euro più Iva, in gran parte derivanti dai proventi della Tassa di soggiorno del 2013.

La gestione e la conduzione della sala attesa è stata concessa alla ditta Etna trasporti la quale si è occupata della fornitura dell’arredo interno alla sala attesa e alla biglietteria nonché alla fornitura e collocazione delle bacheche dove saranno affissi gli orari in arrivo e partenze di tutte le linee bus.