Partita d’Eccellenza, Mascara risponde ad Okolie. 1-1 tra Modica e Siracusa

4

Un gran bel Modica riesce a fare un’ottima figura davanti al pubblico presente numeroso al Pietro Scollo, giocando senza timori contro una squadra guidata da un giocatore di categoria superiore come Peppe Mascara, che vanta una presenza in nazionale e in Champions League con il Napoli.
Il Modica schiera un 4-3-3: in porta Cantone,in difesa Gozzo ,Pianese,Lao e Iabichella, centrocampo Filicetti,Gatto e il neo acquisto Rosi e in attacco Sigona, Ravalli e Okolie.
Il Siracusa schiera un 3-5-2: in porta Vitale, difesa Santamaria, Zappalà e Pettinato, sulle fasce Orefice e Fichera, in regia Mascara e le due mezzali Palermo e Arena, in attacco Contino e Petrullo.

Primi minuti di partita  e Siracusa molto aggressivo nel pressing che scopre la difesa, infatti la prima occasione pericolosa è del Modica con Rosi che  dopo un grande inserimento prova con un pallonetto a sorprendere Vitale ma la palla termina fuori di poco.
Al 15° il Modica trova la rete. Siracusa tutto in avanti, contropiede  giostrato da Okolie lanciato da Ravalli che a tu per tu con il portiere, in diagonale rasoterra  batte in uscita. Lo stadio esplode per la gioia.

Il Siracusa da grande squadra, reagisce subito, gran lancio di Mascara per Orefice che salta Iabichella e mette in mezzo per Petrullo che manca la deviazione vincente.
Al 20° altra occasione per gli azzurri, Fichera passa la palla a Contino che potregge la sfera e la porge ad Arena che tira alto sopra la traversa.
Al 27° una pericolosa azione del Siracusa con Orefice che mette in mezzo per Petrullo, tutto solo tira in porta in spaccata ma Cantone devia in calcio d’angolo.
Al 30° il Modica perde palla sulla fascia destra con Gozzo e Ravalli commette fallo al limite dell’area di rigore. Si incarica di battere la punizione Mascara e con un tiro a giro la palla passa sotto la barriera e sorprende Cantone sul suo palo.
Pareggio meritato del Siracusa con il suo giocatore migliore.

Al 40° ancora gli azzurri cercano di passare in vantaggio con un tiro dalla distanza di Arena parato da Cantone ma la palla finisce sui piedi di Petrullo che perde l’attimo buono e viene fermato da un intervento di Pianese.
Il Modica si difende fino alla fine del primo tempo e riesce a non subire un altro gol.
Il secondo tempo inizia con Il Siracusa incitato dai suoi numerosi tifosi e spronato dal mister Anastasi, ma è il Modica ad avere la prima palla gol con Ravalli al 47° lanciato da Okolie. L’ex difensore  in velocità supera Santamaria e di punta calcia addosso a Vitale.
Al 55° primo cambio Siracusa entra Grasso per Zappalà e cinque minuti dopo lo stesso Grasso se ne va sulla destra saltando Gozzo, il nuovo entrato mette in mezzo per Petrullo che davanti alla porta vuota spara alto sopra la traversa.
IMG_0998

Al 63° Filicetti corre ai ripari e fa entrare Giannì e Nassi per Cantone e Gozzo, cercando di arginare gli attacchi sulla fascia destra da parte dei siracusani.
Al 67° viene fermato Grasso da Lao e cartellino giallo per il difensore rossoblu. Pericoloso calcio di punizione battuto sempre da Mascara ma viene ribattuto dalla barriera.
Al 74°occassionissima per la capolista, su un calcio d’angolo paratona di Gianni’ su un colpo di testa e su tiro ravvicinato riesce a respingere d’istinto, la palla finisce a Santamaria il cui tiro viene respinto sulla linea di porta da Gatto. Sulla successiva azione il Modica sfiora il gol proprio con Gatto che calcia dalla distanza ma il suo tiro viene deviato da Vitale.

Al 76° entra Sabellini al posto di Gatto e al 79° doppio cambio del Siracusa entrano Scarano e Strano al posto di Petrullo e Arena.
Nei minuti finali si assiste all’assedio del Siracusa ma la difesa modicana regge bene. Finisce così una bella partita giocata in modo corretto che ha visto un Modica bravo a fermare la capolista e ricevere i giusti applausi dei numerosi tifosi presenti al Pietro Scollo.