Giovane ragusana denuncia: “Costretta a un rapporto sessuale alla foce”

6
Immagine di repertorio

E’ ragusana la donna, tra i venti e i trent’anni, che ieri sera ha presentato denuncia ai Carabinieri per esser stata costretta da uno sconosciuto ad avere un rapporto sessuale. Teatro della tragica vicenda è stata la spiaggia della foce del fiume Irminio, dove pare la giovane donna fosse andata nel pomeriggio per prendere il sole e fare il bagno.

Proprio ieri sera la vittima, subito dopo il turpe episodio, si è recata in caserma a raccontare quanto avvenuto e a formalizzare la denuncia per quanto subito.

Immediatamente è stata sottoposta a visite sanitarie in Ospedale.

Subito è scattata l’attività di indagine da parte dei carabinieri per cercare di ricostruire l’accaduto, setacciando i luoghi e verificando il triste epilogo che avrebbe avuto un normale pomeriggio di luglio alla foce dell’Irminio, lungo la strada di collegamento tra Marina di Ragusa e Donnalucata.

Le indagini sono in corso da parte degli investigatori che non stanno tralasciando alcun particolare riferito dalla vittima.