Il ‘cuore’ di Mimì Augello nei luoghi del terremoto

4
L'attore accompagna l'anziana madre (immagine di cronachemaceratesi.it)

Cesare Bocci, attore noto per la parte del vicecommissario Augello ne “Il Commissario Montalbano”, accorre in soccorso degli sfollati del terremoto.

Originario delle Marche, precisamente di Camporotondo di Fiastrone, paesino in provincia di Macerata, nelle ore appena successive al sisma si è precipitato a Tolentino per stare vicino alla madre di 95 anni, anche lei ha dovuto abbandonare l’abitazione in cui si trovava.

Cesare Bocci è sempre stato attento alla solidarietà e al prossimo, questa volta, colpito negli affetti più cari e con i luoghi dove è cresciuto e si è formato come attore (con la Compagnia della Rancia) in difficoltà, non si è tirato di certo indietro.

Avrebbe anche messo a disposizione la sua casa di Camporotondo per l’accoglienza se anch’essa non fosse stata tra quelle lesionate. “La situazione è drammatica”, ha detto l’attore a Repubblica, mentre da ore affianca i soccorritori nelle operazioni di assistenza alla popolazione del paese dove si contano circa quattro mila case lesionate e ottomila sfollati su una popolazione di ventimila. “Qui si è fermato tutto, ma la vita deve riprendere” il suo commento colmo di speranza!