Folle inseguimento da Comiso alla SS 514, alla guida ubriaco e sotto effetto di droghe

24

E’ un 29enne di Comiso la persona bloccata stanotte dalla Polizia al termine di un folle inseguimento partito da Comiso, da via Lagrange, e finito sulla SS 514. Ha precedenti, tra i quali guida in stato di alterazione psicotropa e/o alcolica, ed in passato aveva già speronato una pattuglia della Polizia Stradale durante un controllo. Inoltre, il veicolo, una Volkswagen Golf nera, è risultata già sequestrata e il conducente era privo di patente, poiché già revocata con ordinanza prefettizia.

L’uomo è stato denunciato per tutta una serie di reati, e anche per resistenza a Pubblico Ufficiale e violazione di sigilli, visto che l’auto era sottoposta a fermo amministrativo. Gli accertamenti sullo stato di ebrezza alcolica e per uso di sostanze stupefacenti sono risultati entrambi positivi.

Con lui c’era un minore, nato a Comiso nel 2001 e amico di famiglia del 29enne, che, al termine delle operazioni, è stato affidato al padre.

Nell’inseguimento sono state coinvolte le pattuglie di Comiso, Vittoria e Ragusa. Quando finalmente il mezzo è stato fermato, gli agenti hanno intimato al conducente della Golf di scendere dal veicolo con le mani ben in vista, come da protocollo ma, quest’ultimo ha iniziato ad armeggiare nel cruscotto e uno dei poliziotti ha dovuto esplodere, a scopo intimidatorio, un colpo in aria.  Solo allora il 29enne è sceso dall’auto, senza opporre ulteriore resistenza.