Un flash mob contro l’omofobia. Francesco: “Grazie a chi mi dà forza”

767

Qualche giorno fa la città di Vittoria è stata teatro di una squallida aggressione omofoba. Vittima il ventenne Francesco Tommasi che è stato aggredito in pieno centro.

Ora la città reagisce con un flash mob. 

“È accaduto tutto in via Cavour – racconta Francesco – Sei ragazzi mi hanno picchiato dopo avermi chiamato ‘frocio’. Stavo camminando in centro per raggiungere lo studio di parrucchieri in cui lavoro quando hanno iniziato ad urlarmi contro. Io stavo parlando al telefono e uno di loro mi ha detto di prestarglielo. Quando ho rifiutato mi hanno spinto e insultato. Ho reagito e da lì hanno cominciato a colpirmi con pugni in testa”.

A porre fine all’aggressione sarebbe stato il titolare di una pizzeria, che ha fatto entrare Francesco all’interno del suo locale. Il giovane ha sporto denuncia e si è recato al pronto soccorso, dove i medici lo hanno dimesso con una prognosi di cinque giorni.

La Polizia avrebbe già individuato i sei bulli.

E da questa vicenda il vice presidente dell’associazione Lisi, Massimiliano Nicosia, insieme al presidente Emanuele, hanno deciso di organizzare un Flashmob il prossimo sabato, a mezzanotte in Piazza del Popolo  a Vittoria.

“Siamo stanchi della violenza contro ogni essere vivente, sembra che il mondo si sia assuefatto e noi vogliamo semplicemente svegliarlo, lanciando un messaggio con questo flashmob, dove andremo vestiti cercando di rappresentare diverse culture, diverse sessualità e dove, dopo tre fischi di fischietto, ci abbracceremo tutti, per combattere in questo modo la violenza”.

Un flashmob a cui ovviamente anche Francesco parteciperà: “Sarà l’occasione per ringraziare tutti coloro che mi sono stati vicini, i miei amici, la famiglia, le associazioni. Tutti quelli che mi hanno dato forza”.

E invece è Armando Caravini, consigliere nazionale Arcigay, che ringrazia Francesco per la fiducia e soprattutto per ‘averci messo la faccia’ e aver denunciato un atto così vile.

Nella serata di ieri, a Palazzo Iacono, si è tenuto un incontro con la Commissione Prefettizia del Comune di Vittoria rappresentata dal prefetto Filippo Dispenza.

A darne comunicazione il presidente di Arcigay Ragusa, Igor Marco Garofalo.

Ecco la nota:

Ripercorsa la vicenda di venerdì scorso che ha visto coinvolto Francesco Tommasi, ha ascoltato e accolto le istanze da noi sottoposte come possibili soluzioni per arginare il fenomeno #omofobia facendosi promotore di alcune manifestazioni culturali e sociali che nelle prossime settimane verranno organizzate nel comune ipparino. Già nella giornata di ieri il prefetto Dispenza aveva fatto diramare una nota di dura condanna per quanto accaduto.
arcigay