Autostrada Ragusa – Catania, il governo vuole stopparla?

976
Autostrada appesa a un filo

Dal governo nazionale potrebbe arrivare una ‘mazzata’ pesante al progetto per la realizzazione dell’autostrada Ragusa – Catania.

È quanto scrive il quotidiano La Sicilia, secondo cui Ministero dei Trasporti e Ministero dell’Economia non sarebbero convinti della fattibilità del progetto. Eppure appena nel mese di dicembre, in diretta facebook, il ministro per il Sud Barbara Lezzi annunciava che ormai ogni passaggio era concluso, a metà gennaio il via libera al Cipe e il ‘sogno’ si realizzava. Poi a metà gennaio lo stop, Toninelli, ministro dei Trasporti, aveva assicurato che in un mese si sarebbe risolto tutto. Un mese è passato, e restano solo i dubbi.

“Mit e Mef, e soprattutto il ministero delle finanza – spiega l’assessore Marco Falcone su La Sicilia – hanno ancora molte perplessità sulla fattibilità del progetto presentato dalla Sarc. Hanno fatto realizzare uno studio da un advisor e l’esito non è stato positivo. In sostanza emergerebbe una non sostenibilità finanziaria dell’opera. Noi come Regione, lo voglio dire subito abbiamo ribadito ai ministeri che siamo pronti a presentare un nostro piano di intervento, perché siamo convinti della strategicità di questa strada, che deve unire rapidamente e con la massima sicurezza due aree fondamentali dell’Isola”.

E il territorio si prepara alla mobilitazione. Martedì una riunione alla sede della Cna, alle 16,30. E una richiesta d’incontro al prefetto. Ci si prepara, quindi, alla mobilitazione generale.