Beach handball, il Cus Palermo si aggiudica la final eight tenutasi a Punta Secca

32

Il Cus Palermo si è aggiudicato la seconda edizione della Final eight del campionato regionale di beach handball seniores maschile disputatasi ieri sulla spiaggia centrale di Punta Secca, proprio sotto il faro che rende suggestiva la frazione rivierasca di Santa Croce Camerina pluricelebrata nella fiction tv de “Il commissario Montalbano”. Il Cus Palermo ha battuto in maniera netta, in finale, i “cugini” del Kelona Palermo, tra l’altro detentori del titolo, dopo una bella prestazione. Un successo meritato che ha lanciato in orbita i giocatori dell’intero team che in semifinale avevano superato l’Halikada. Quest’ultima compagine ha ottenuto la conquista del gradino più basso del podio, battendo nel match della finalina di consolazione l’Handball Beach Messina. Le altre squadre che hanno partecipato alla Final eight sono l’Alcamo, che si è classificata al quinto posto, il Messana, che è arrivata sesta, il Mascalucia, settima, e, fanalino di coda, la KeyJey Dnm Ragusa. Una intera giornata di gare visto che in mattinata si sono disputati i quarti di finali, mentre nel primo pomeriggio si sono tenute le semifinali e poi le finali per definire la griglia della classifica. Presenti il sindaco Giovanni Barone, che ha premiato la squadra prima classificata, il presidente del Consiglio comunale, Piero Mandarà, gli assessori Adolfo Robusti e Giulia Santodonato, il consigliere Francesco Gravina. Presenti anche i rappresentanti del comitato regionale a cominciare dal presidente Sandro Pagaria con i consiglieri Aldo Fina, Saro Cappello e con il responsabile regionale beach handball Vito Di Giovanni. Il premio Fair play “Giovanni Veneziano” è stato assegnato all’Halikada mentre miglior giocatore del torneo, a cui è andata la targa Carlo Modello, è stato valutato Saitta del Kelona Palermo, premiato da Paolo Baresi, responsabile Figh per Piemonte, Lombardia, Valle D’Aosta e Liguria. Durante la cerimonia di premiazione, una targa è stata consegnata dall’organizzazione, rappresentata da Salvatore Girasa, al sindaco, in rappresentanza dell’amministrazione comunale, per ringraziarlo del sostegno fornito alla kermesse. Anche perché Barone ha sottolineato che, alla luce del successo ottenuto, di certo la manifestazione sarà ospitata a Punta Secca anche nel 2020. Intanto, il 21 luglio, sempre la stessa location farà da cornice alle finali regionali Under 15. Si preannuncia un’altra bella, piena ed entusiasmante giornata di sport per promuovere la disciplina del beach handball molto spettacolare, in grado di catturare l’attenzione del pubblico, con peculiarità completamente differenti rispetto alla pallamano indoor.