Modica, serrati controlli della polizia con l’ausilio delle squadre cinofile antidroga

386

Nell’ambito delle attività di prevenzione e repressione dei reati, in particolare lo spaccio di stupefacenti ed i furti in abitazione, sono stati intensificati i servizi di controllo del territorio, anche mediante l’impiego di unità cinofile e personale del reparto prevenzione crimine, estendendo l’azione di contrasto alle località di villeggiatura ed alle contrade di residenza oltre che alle piazze del centro storico della città.

 

In particolare, nella zona di Marina di Marza, a seguito di numerose segnalazioni, personale della polizia giudiziaria individuava, in una strada secondaria, una villetta dove, da qualche mese, aveva trasferito la sua residenza un cittadino di origini marocchine già noto alle Forze dell’Ordine per i numerosi precedenti in materia di spaccio e reati contro il patrimonio.

 

Con l’ausilio di un cane antidroga, gli agenti hanno proceduto al controllo dell’abitazione dove erano nascosti circa 150 grammi di stupefacente del tipo marjuana, suddivisi in trenta involucri, e cinque dosi di cocaina, oltre che due bilancini di precisione. Inoltre, all’interno del portafoglio del soggetto, è stata rinvenuta la somma di 500,00 euro in banconote di vario taglio, considerata provento dell’attività di spaccio.

 

Per tali motivi, M. S. di anni 42, pluripregiudicato per reati contro la persona, il patrimonio ed in materia di stupefacenti, veniva tratto in arresto per il reato di detenzione finalizzata allo spaccio e segnalato, altresì, per l’inottemperanza al decreto di espulsione dal territorio dello Stato italiano, notificatogli nel maggio del 2017.

 

Nel corso della stessa giornata, l’impiego delle unità cinofile consentiva il rinvenimento di altro stupefacente, cocaina per un peso complessivo di grammi cinque, detenuto presso la sua abitazione a Modica di un 27enne, di nazionalità ucraina, da tempo residente in questo centro.

 

I controlli di Polizia hanno riguardato anche alcuni esercizi pubblici del centro storico e locali di intrattenimento delle località balneari, senza riscontrare infrazioni amministrative, mentre nel corso dei controlli presso il mercato rionale è stata sequestrata merce di varia natura, per lo più scarpe e borse con il marchio contraffatto.