La Tari a Comiso non arriva per un disguido postale. Pepi: “Nessuna mora”

112

L’assessore Manuela Pepi rassicura i cittadini di Comiso in merito alla Tari.

 

Per ragioni non imputabili all’ente Comune di Comiso – comunica l’assessore Manuela Pepi – ma al servizio di spedizione di Poste Italiane, non è pervenuta nei tempi previsti la fattura dell’acconto TARI la cui scadenza era fissata per il 31 luglio ( oggi). Per cui, voglio tranquillizzare tutti i cittadini poiché non saranno soggetti all’applicazione di interessi di mora. L’amministrazione – conclude la Pepi – si sta già attivando per prorogare la data di scadenza che sarà comunicata a breve”.