Festa a San Giacomo per la Madonna di Lourdes

46

Avanza in maniera lenta il simulacro della Madonna. Sullo sfondo, la terra dei campi. E un panorama agreste di rara suggestione. Una sorta di segnale. Orientato a fortificare ancora di più la fede dei devoti. Il fascino della frazione rurale di San Giacomo Bellocozzo ha impresso, anche stavolta, un’impronta profonda nella comunità dei fedeli. Ieri pomeriggio la processione esterna ha concluso il periodo dei solenni festeggiamenti in onore della Beata Maria Vergine di Lourdes. Il parroco, don Santo Vitale, che ha aperto la processione, ha voluto caratterizzare questo momento con un messaggio ben preciso, rivolto all’intera comunità. “Chi ama si mette in movimento – ha detto citando il messaggio di Papa Francesco per la giornata missionaria mondiale del 20 ottobre prossimo – è spinto fuori da se stesso, è attratto e attrae, si dona all’altro e tesse relazioni che generano vita. Ci vuole uno spirito giovane, al di là dell’età anagrafica per caratterizzare l’esperienza dell’essere cristiani. Questo ci fa essere degni di vivere la vita all’insegna dell’amore che il Cristo ci ha donato. Lo stesso amore che la Vergine di Lourdes riserva ai propri figli”. Il corpo bandistico Pietro di Lorenzo Busacca Città di Scicli ha intervallato i momenti di pausa dalla preghiera con esecuzioni tradizionali tratte dal repertorio sacro legato alle feste religiose. Alla processione era presente il sindaco di Ragusa, Giuseppe Cassì, con il consigliere comunale Mario Chiavola. Il simulacro della Beata Vergine Maria di Lourdes ha sostato nei pressi delle abitazioni di alcune famiglie di San Giacomo che, con il loro lavoro silenzioso e quotidiano, riescono a garantire una solidità sociale che, al giorno d’oggi, viene messa a repentaglio da tutta una serie di difficoltà di non poco conto. La processione ha toccato le zone cruciali della frazione. Zone che sono state rese decorose dall’azione di pulizia straordinaria effettuata dall’impresa ecologica Busso Sebastiano che gestisce il servizio di igiene ambientale sul territorio comunale. Altro momento atteso quello della tradizionale animazione serale curata, per l’occasione, dai Suddeka. Puntuali, mezz’ora prima della mezzanotte, i fuochi d’artificio che hanno segnato l’atto conclusivo dei solenni festeggiamenti.