Le spoglie di monsignor Iacono saranno traslate a Caltanissetta

250

Sarà un Tribunale nominato dal vescovo, monsignor Carmelo Cuttitta, a effettuare il prossimo 26 settembre alle 15, nella cattedrale di San Giovanni Battista, la ricognizione canonica del corpo del Servo di Dio, monsignor Giovanni Jacono. La ricognizione è stata autorizzata dalla Congregazione delle Cause dei Santi. Il giorno successivo, alle 20, in cattedrale, il vescovo presiederà una concelebrazione eucaristica con i resti mortali del Servo di Dio, monsignor Giovanni Jacono.

Giorno 28, una delegazione della Diocesi di Ragusa accompagnerà i resti mortali di monsignor Jacono a Caltanissetta dove saranno tumulati. La Diocesi di Ragusa ha così accolto la richiesta che era stata formulata dal vescovo della Diocesi di Caltanissetta, monsignor Mario Russotto.

A Ragusa, in cattedrale, rimarrà una insigne reliquia.

Monsignor Giovanni Jacono è stato proclamato venerabile da Papa Francesco lo scorso 8 novembre. Monsignor Giovanni Jacono nacque a Ragusa il 14 marzo 1873 e morì a Ragusa il 25 maggio 1957. Fu arcivescovo titolare di Mocisso e vescovo di Molfetta e Caltanissetta.