Colletta alimentare, il contributo del Leo Club Ragusa

164

Spirito di gruppo e solidarietà. Con questi presupposti il Leo Club Ragusa, com’è ormai consolidata tradizione da diversi anni, ha fornito il proprio contributo in occasione della 23^ edizione della Colletta Alimentare, un importante invito nazionale alla sensibilizzazione della società  al problema della povertà alimentare, tema purtroppo ancora attuale, parte delle cinque aree di sevizio in cui Lions Clubs International è impegnato, ovvero quella della fame.

La fitta rete dei supermercati aderenti all’iniziativa ha permesso una copertura capillare del territorio, anche tramite la sinergia di altre associazioni che hanno operato nella raccolta, con lo svolgimento del volontariato su più turni che ha permesso di coprire tutta la giornata del 30 novembre, evento di spicco della Fondazione Banco Alimentare Onlus, tramite la quale ogni anno grazie alla rete delle 21 Organizzazioni Banco Alimentare dislocate su tutto il territorio nazionale vengono recuperate più di 80.000 tonnellate di eccedenze alimentari, alimenti ancora integri e non scaduti che sarebbero però destinati alla distruzione, perché non più commercializzabili e raccolte più di 8.000 tonnellate di prodotti alimentari , tra cui quelli donati durante la giornata della colletta, poi ridistribuiti gratuitamente a circa 8.000 strutture caritative che aiutano circa 1.500.000 poveri in Italia, impiegando quotidianamente 1800 volontari, costituendo un salvataggio allo spreco ed una ricchezza per chi ha troppo poco.

Rilevante la partecipazione dei cittadini ragusani che con senso di responsabilità, entusiasmo ed umanità si sono impegnati nel donare parte della loro spesa per rispondere al bisogno di quanti vivono nel disagio.