Aggressione ai servizi sociali, picchiato vigile urbano

1425

Un vigile urbano è stato malmenato questa mattina negli uffici Servizi Sociali del comune di Vittoria.

L’agente era intervenuto su richiesta di un dipendente dell’ufficio che era stato aggredito verbalmente da una famiglia che non era riuscita ad ottenere i buoni spesa.

Pare infatti che questa mattina fossero in distribuzione dei buoni spesa che però erano già terminati.

La famiglia ha prima insistito verbalmente con il dipendente dell’ufficio e poi ha aggredito fisicamente l’agente che ha riportato ferite guaribili in sei giorni.

La nota del Comune di Vittoria:

Aggressione a dipendenti comunali nella sede dei servizi sociali.
Questa mattina nei locali dei servizi sociali del comune in via Generale Diaz in occasione della distribuzione dei buoni spesa in favore delle famiglie indigenti, si è verificato un’aggressione ai danni di una dipendente dell’ufficio che stava procedendo alla distribuzione dei suddetti buoni. Nel corso della mattinata il carnet dei buoni è andato completamente esaurito rimanendo, in tarda mattinata, soltanto un ultimo tagliando. In attesa c’erano tre famiglie che chiedevano l’assegnazione del buono e la dipendente comunale non ha potuto far altro che dichiarare quanto era nella disponibilità dell’ufficio. La comunicazione della dipendente ha scatenato la scomposta reazione di un nucleo familiare che ha iniziato ad inveire e a lanciare improperi e minacce all’indirizzo della dipendente che è stata colta da malore. Le grida e lo stato coincitazione hanno determinato il pronto intervento di un vigile urbano presente nei locali. I protagonisti della lite però hanno aggredito l’agente della polizia locale. Altri dipendenti hanno allertato subito la polizia di Stato che intervenuta immediatamente fermando ed identificando gli aggressori. Il vigile è stato trasferito al pronto soccorso dell’ospedale Guzzardi di Vittoria, dove i medici gli hanno diagnosticato una prognosi di 6 giorni. I due sono stati denunciati per violenza e danneggiamento. Sull’episodio è intervenuto il Commissario del Comune di Vittoria Filippo Dispenza: “ Esprimo ferma condanna da parte della commissione straordinaria. Pur magari comprendendo le ragioni di disagio e di difficoltà economiche, nulla è lecito ottenere con minacce, aggressioni e lesioni nei confronti di pubblici impiegati del comune che stanno svolgendo il loro dovere. Chiunque ha difficoltà economiche e sociali ha solo da rivolgersi ai servizi sociali del comune. Nessuna violenza o minaccia potrà mai essere tollerata! E chi rivolge minacce e violenze contro pubblici impiegati deve risponderne di fronte alla legge. Esprimo totale vicinanza e solidarietà agli impiegati aggrediti”.