Capodanno, avete scelto la bollicina con cui brindare? I consigli del sommelier Currò

186

Capodanno è alle porte e non avete ancora scelto con quale bollicina brindare al nuovo anno? Ecco alcuni consigli di Antonio Currò, sommelier del ristorante Duomo di Ragusa Ibla dello chef Ciccio Sultano.

“Un Almerita Brut della cantina Tasca d’Almerita è sicuramente un’ottima scelta. Uno spumante brut elaborato con metodo classico, a contatto con i lieviti per 24 -30 mesi. Un millesimato siciliano da uve Chardonnay. Una bollicina eccezionale, complessa, di grande struttura, che non teme gli anni e che quindi può diventare anche un tesoro da custodire in cantina e condividere nei momenti più importanti”.

Costo bottiglia: € 20 – 22

“Un’altra bollicina che dà sempre un ottimo riscontro è il Mon Pit Spumante Brut Blanc de Blancs delle Cantine Russo. Composto per il 92% da uve Carricante e dall’8% da Catarratto è espressione di un territorio particolare, così come questa bollicina che è fresca e intensa con un perlage fine e costante, delicato, ma di struttura”.

Costo bottiglia: € 20 – 22

“Con La Riserva Lunelli di Ferrari ci spostiamo dalla Sicilia e giungiamo nelle zone del nord Italia, tra Brescia e Venezia, con una bollicina che viene affinata 7 anni. Una bolla straordinaria, importante, costante nel gusto. La sua natura fresca e sapida la rende ideale sia per il brindisi ma anche a tutto pasto grazie al suo spessore e a una mineralità importante”.

Costo bottiglia: € 50

“Infine per chi ama la Francia, una puntata agli Champagne è quasi d’obbligo. Inizierei con un Steinbrück Cuvée Blanc de Noirs, che nasce nella Vallée de la Marne, in quei posti straordinari vocati al vino nero. Le sue note agrumate arrivano fino alla salvia, perché riposa 36 mesi sui lieviti. Anche in questo caso parliamo di un vino da accompagnare all’intera cena e non solamente per il brindisi”.

Costo bottiglia: € 50-60

“E per ultimo vi propongo una vera chicca, uno champagne ricercato e non facile da reperire, ma che ne vale sicuramente la pena.

Lo Champagne Brut Grand Cru “Fût de Chêne MV07” di Henri Giraud è realizzato con sole uve chardonnay. Riposa 8-9 anni sui lieviti e in botti di rovere francese. Così nasce un vino di straordinaria potenza e freschezza e di grandissima struttura. I suoi sentori sono di tabacco, salvia e vaniglia. Una bolla senza dubbio fine, costante, che regala sensazioni nuove ad ogni sorso”.

Costo bottiglia: € 120