“Siamo spacciatori di cultura, di economia”. Comiso ‘risponde’ così agli spot di Salvini

273

In piazza, insieme, ad affermare come a Comiso siamo tutti concittadini impegnati a far crescere la nostra città, a prescindere da ogni cosa. Senza differenze e in perfetta integrazione. L’incontro pubblico, è stato organizzato dalla comunità Islamica, rappresentata da Zouhair Amor. Presente anche il sindaco, Maria Rita Schembari. 

I manifestanti hanno affidato il loro messaggio ad alcuni striscioni: “Siamo spacciatori di cultura, di economia”, “La comunità islamica accoglie i suoi ospiti illustri” era scritto in alcuni striscioni. “Noi viviamo qui da venti o trent’anni, viviamo in questa città e la amiamo – ha detto Zouhair Amor – i nostri figli sono nati qui, qui frequentano la scuola e sono cresciuti, qui hanno iniziato a lavorare e qui continueranno a vivere. Noi viviamo serenamente e diciamo no ad ogni sentimento di odio. Non ci occupiamo di politica, ma vogliamo lanciare un messaggio forte di concordia. Siamo spacciatori di cultura, della nostra e di quella del paese che ci accoglie, siamo spacciatori di economia, perché diamo il nostro contributo all’economia di questo paese”.