Modica: spaccio a “domicilio”

640

 

Continuo andirivieni di giovani, soprattutto nelle ore pomeridiane e serali, dall’abitazione di un cittadino straniero a Modica. Movimenti che, soprattutto in questo periodo, non potevano passare inosservati.

Gli agenti della Polizia di Stato hanno monitorato l’abitazione segnalata, da cui stava per allontanarsi un giovane extracomunitario e approfittando dell’apertura del portone, sorprendeva all’interno un 34enne che, alla vista degli agenti, cercava di disfarsi di due confezioni avvolte in cellophane contenenti marijuana.

La perquisizione della casa permetteva di rinvenire, sopra il ripiano di un armadio a muro, altro stupefacente della stessa natura confezionato in 31 involucri in cellophane trasparenti pronti per lo spaccio mentre nella stanza adibita a vano ingresso, sotto uno zerbino, veniva individuata una mattonella non ancorata al pavimento che celava altro nascondiglio di stupefacente in discreta quantità e non ancora confezionato al minuto.

Tutto lo stupefacente rinvenuto, del peso di circa 170 grammi, è stato sequestrato mentre il cittadino extracomunitario tratto in arresto per spaccio di sostanza stupefacente.

L’attività di spaccio era, altresì, confermata dal rinvenimento di una cospicua somma di denaro, circa 300 euro, in banconote di piccolo taglio.

Dopo le formalità di rito, il 34enne, su disposizione del P.M. di turno, è stato posto agli arresti domiciliari.