Aeroporto di Comiso apre per il ‘trasporto sicuro’ di un fegato per espianto

903

Per la terza volta nell’arco di poche settimane, è stato riaperto l’aeroporto di Comiso per un’operazione solidale, legata ad un espianto di organi. “Questa notte – si legge in un post sulla pagina social della struttura – abbiamo messo il nostro scalo a disposizione di un Bombardier Learjet 40 proveniente da Linate e diretto a Bologna per il trasporto sicuro di un fegato dall’Ospedale di Gela”.

Gli organi sono stati espiantati da una donna di 80 anni dichiarata clinicamente morta a causa di un’emorragia cerebrale, ricoverata all’ospedale Vittorio Emanuele di Gela.