Andrea Caschetto: “Durante la quarantena ho scritto un libro”

382

Ancora una volta Andrea Caschetto ci ha sorpreso con una informazione che invece racchiude molto di più. Ieri sera Andrea ha annunciato sui social che la quarantena è stato il periodo per viaggiare con l’immaginazione. E da questo viaggio lungo ed intenso è venuto fuori il suo primo romanzo che segue i due autobiografie che hanno avuto gran successo.

Ecco a voi l’annuncio di Andrea sui social:

Cari amici miei è ufficiale.
Ho finito di scrivere il mio primo romanzo. Dopo aver scritto due libri autobiografici, ho utilizzato il tempo della quarantena per viaggiare, almeno, con l’immaginazione. Stare fermi è difficile, ancor di più per un nomade come me, un cittadino del mondo che è stato in 94 nazioni. Grazie alle ore dedicate con impegno e lavoro a questo romanzo non sono stato vittima della quarantena. Ringrazio le forti esperienze che ho imparato dalla vita che mi hanno sempre permesso di trovare il punto di vista positivo in ogni situazione. Durante la quarantena ho scritto un libro, ho studiato lingue, ho corso minimo 10 km al giorno. Questo libro differentemente dai precedenti è stato scritto senza che avessi firmato un contratto con nessuno. Mi sono sentito libero di rispettare i miei tempi e le
mie esigenze. La trama oggi non la racconto, ma vi svelo due indizi. È ambientato nel mondo e pagina dopo pagina traspare la mia voglia di tutelare e ringraziare la meraviglia più bella del mondo, la donna.

Ps lasciando un like, un commento e condividendo mi aiutate a farlo notare a qualche casa editrice e a poterlo pubblicare. Mi fido di voi perché chi fa del bene, riceve il bene. Grazie amici miei