Covid, positivi due sacerdoti iblei. A Ispica contagiato un assessore

3923

Due sacerdoti iblei, che vivono a Ragusa, sono risultati positivi ai tamponi. I due sacerdoti sono ricoverati in ospedale.

Tutte le precauzioni sono state prese e, pertanto, non vi sarebbe rischio per altre persone. Si tratta di un anziano prete che, per via delle condizioni di salute, non partecipa più alle attività liturgiche delle parrocchie, e di un sacerdote più giovane che è poi stato ricoverato nella tarda serata di ieri.

Situazione tranquilla nelle parrocchie e in Curia, dove non si registrano contagi. Le misure anti Covid vengono prese in maniera scrupolosa, con sanificazioni e distanziamento dei banchi. Molte attività parrocchiali sono state sospese in questo momento di aumento dei contagi.

il Vescovo, monsignor Carmelo Cuttitta, sta bene e non ha alcun sintomo riconducibile al covid, nonostante le voci, infondate, delle ultime ore, su un possibile contagio.

La celebrazione di giorno 30 ottobre, con i nuovi parroci, è stata rinviata per non far convergere persone dalle città della Diocesi in Cattedrale per osservare il decreto di Musumeci art. 14 e non per motivi di salute del vescovo.

A Ispica un assessore è risultato positivo e anche lui si trova in isolamento domiciliare.

Numerosi gli uffici comunali della provincia dove vi sono state chiusure a causa di contagi di dipendenti. In molti casi si lavora in smart working.