Coronavirus, il vaccino di Moderna efficace al 94,5%

361

Dopo l’annuncio di Pfizer e BioNtech adesso anche l’americana Moderna annuncia che il suo vaccino ha un’efficacia molto alta: 94,5%. Una settimana fa Pfizer e BioNtech avevano annunciato il dato del 90%.

Entrambi i candidati vaccini sono usciti dalle sperimentazioni sull’uomo con risultati  migliori delle aspettative. La percentuale minima di efficacia richiesta era infatti del 50%.

Come Pfizer lunedì scorso, anche Moderna oggi ha diffuso i suoi dati solo con un annuncio alla stampa. Mancano ancora, ma arriveranno probabilmente a breve, le pubblicazioni scientifiche con ulteriori dettagli.

Il  vaccino di Moderna non ha avuto effetti collaterali, al massimo qualche grado di febbre, un po’ di stanchezza e l’indolenzimento nel punto dell’iniezione. Ha bisogno di una seconda dose quattro settimane dopo la prima.

I primi 20 milioni di dosi prodotte entro il 2020 saranno destinati al mercato americano. Nel 2021 sono attese altre dosi, comprese fra 500 milioni e un miliardo, per il mercato globale. Il prezzo del vaccino, 25 dollari secondo notizie di stampa, includerà probabilmente anche una quota di profitto.