Il sindaco di Modica ha deciso: niente luminarie, i soldi per buoni spesa

1069

L’Amministrazione Comunale di Modica ha deliberato oggi lo stanziamento di 60 mila euro in buoni spesa da destinare alle famiglie bisognose che ne faranno richiesta a partire da martedì 24 novembre e fino a lunedì 7 dicembre. Rispetto agli anni passati, il tradizionale voucher natalizio 2020 è stato raddoppiato grazie ad una precisa scelta: ridurre al minimo le luminarie natalizie e destinare i fondi per aumentare i buoni spesa per le famiglie modicane. E così è stato possibile raddoppiare lo stanziamento degli anni passati da 30 mila euro. Il voucher, altra novità di quest’anno, verrà elargito sotto forma di buono spesa visto che la banca tesoriera del Comune di Modica non effettuerà servizio di sportello e dunque sarebbe impossibile ritirare il denaro contante. Inoltre è stato alzato il limite ISEE per accedere al beneficio, da 3 mila a 7 mila euro. In totale verranno elargiti 50 voucher da 50€ euro cadauno per componente unico del nucleo familiare; 425 voucher da 100 € per nuclei fino a 4 componenti; 100 voucher da 150€ per nuclei familiari oltre i 4 componenti. La domanda potrà essere presentata solo ed esclusivamente in modalità telematica collegandosi sul sito istituzionale del Comune di Modica a partire da martedì 24 novembre e compilando l’apposito modulo. “In considerazione del particolare momento che stiamo vivendo – commenta il Sindaco Abbate – abbiamo deciso di incrementare i buoni spesa per le famiglie a discapito dell’illuminazione del Natale. Avremo un Natale meno colorato ma ci auguriamo di poter dare una piccola mano di aiuto a chi ne ha bisogno. Per mantenere la tradizione e la simbologia natalizia, solo Piazza Matteotti verrà addobbata ed una stella cometa posta su ogni chiesa”.