Comune e Ordine dei Commercialisti a sostegno delle imprese e dei cittadini

144

Firmato il Protocollo d’intesa tra il Comune di Vittoria e l’Ordine dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili di Ragusa a sostegno dei cittadini e delle imprese; finalizzato, da un lato, ad agevolare l’accesso all’Organismo di composizione delle crisi da  sovra indebitamento secondo i principi della Legge n.3 /2012; dall’altro a fruire delle contribuzioni sui fondi ex Isicem e ad agevolare i percorsi di finanziamento delle attività produttivo/commerciali sulla base degli strumenti finanziari nazionali e regionali, ovvero allo sviluppo di progetti a valere sulla programmazione regionale e nazionale con fondi europei.
In particolare, per ciò che attiene le crisi da sovra indebitamento il progetto è rivolto ad una larga fascia di popolazione e, nello specifico, alle persone fisiche e giuridiche che non svolgono attività di impresa (professionisti, artisti, lavoratori autonomi, fondazioni e associazioni, comitati, organizzazioni ed enti, Onlus), oltre agli imprenditori agricoli ed alle imprese sotto soglia non soggette a procedura fallimentare, che si trovano nella difficoltà e, nei casi più estremi, nella impossibilità di onorare le proprie obbligazioni.
D’altro canto i fondi ex Insicem, in dotazione al Comune, sono finalizzati all’abbattimento  degli interessi relativamente a mutui e prestiti contratti dalle imprese, oltre che alla ricapitalizzazione delle stesse.
La stipula del  documento è avvenuta    a Palazzo Iacono  tra  i componenti della Commissione straordinaria, ed il Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti di Sicilia Dott. Maurizio Attinelli.
La finalità è quella di fornire un’offerta di servizi coerenti con i fabbisogni del tessuto sociale ed imprenditoriale del territorio di Vittoria e della cosiddetta fascia trasformata del Sud est.
L’Ordine dei Commercialisti metterà a disposizione, gratuitamente, uno o più professionisti esperti nel settore, così da fornire un utilissimo contributo in termini di consulenza, fornendo gli indirizzi  verso i percorsi ritenuti più idonei.
“Il Protocollo, in considerazione del contesto storico vissuto dalla collettività, cerca di fornire un importante servizio a imprese e cittadini, a sostegno dello sviluppo economico del territorio e dei soggetti colpiti da problematiche finanziarie in particolare difficoltà, fornendo alla cittadinanza, attraverso la disponibilità dell’Ordine dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili, l’opportunità di  venire incontro alle difficoltà proprie di un periodo straordinariamente difficile”- ha concluso la Commissione.