Grosso sequestro di cocaina, avrebbe fruttato 200mila euro

1566

La Polizia di Stato di Ragusa ha arresta due persone responsabili di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Continuano i servizi di controllo del territorio in ambito provinciale, disposti dal Questore di Ragusa, Giusi Agnello, che vedono la Polizia di Stato quotidianamente e costantemente impegnata per contrastare ogni forma di illegalità.

Nella giornata di ieri personale della Squadra Mobile di Ragusa, nell’ambito di un’attività finalizzata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti e a seguito di un articolato servizio di Polizia, sulla litoranea che da Scoglitti conduce alla limitrofa città di Gela, ha proceduto all’arresto di due soggetti, B.F. di Gela di anni 30 e R.I. di Vittoria di 31, colti nella flagranza di una transazione riguardante 1 chilogrammo di sostanza stupefacente del tipo cocaina da parte di B.F. in favore di R.I..

L’attività sinergica delle pattuglie dislocate sul territorio ha consentito di recuperare altresì la somma di euro 11.950 in banconote di vario taglio, trovata nella disponibilità del vittoriese R.I., quale anticipo sul prezzo dello stupefacente.

Nessun dubbio sul fatto che anche la “cocaina” fosse destinata ad attività di spaccio che si sarebbe svolta nella provincia di Ragusa e che una volta immessa nello spaccio al dettaglio avrebbe fruttato circa 200.000 euro.

Entrambi i soggetti, stante la gravità dei fatti loro addebitati, venivano tratti in arresto e, su disposizione del P.M. di turno della Procura della Repubblica di Ragusa, al termine degli adempimenti di rito, venivano condotti presso condotti in carcere, a disposizione dell’A.G. competente, in attesa della convalida dell’arresto.