Tentato furto alle Poste di Ispica, arrestati due catanesi

133

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Modica hanno tratto in arresto due catanesi per tentato furto aggravato presso l’ufficio postale di Ispica.
La scorsa notte i militari dell’Arma, che svolgevano il quotidiano ed ininterrotto servizio di controllo del territorio, sono stati allertati dalla chiamata di alcuni cittadini che segnalavano strani movimenti di soggetti nei pressi del tetto dell’ufficio postale in via Veneto di Ispica. La pattuglia dell’aliquota radiomobile è giunta sul posto in pochi minuti per verificare la segnalazione, ed ha notato due uomini che si erano già messi all’opera sul tetto dell’edificio ed avevano già forzato due finestre dotate di vetri anti sfondamento che fungono da lucernario dei locali dell’ufficio, in pochi minuti avrebbero, quindi, avuto accesso diretto alla sala. I Carabinieri hanno fermato sul tetto i due uomini che erano vestiti di abiti scuri ed indossavano berretti e guanti neri, per non lasciare tracce e per non essere riconoscibili tramite sistemi di videosorveglianza. I due uomini avevano un’ampia dotazione di strumenti atti allo scasso (cacciaviti, chiavi inglesi, spadini in metallo e scalpelli) ed avevano già provveduto a svitare le viti per aprire il lucernario al fine di entrare all’interno del locale. La rapida ed efficace azione dell’Arma ha permesso di evitare gravi conseguenze per l’ufficio e verosimilmente per i dipendenti che avrebbero potuto trovare all’interno i due malfattori all’apertura. I due soggetti di origine catanese di 48 e 19 anni erano gravati da numerosi precedenti specifici, e sono stati arrestati in flagranza e posti a disposizione del Pubblico Ministero della Procura di Ragusa. Nella considerazione del periodo di intensa attività dello sportello, i due uomini avrebbero potuto sottrarre diverse decine di migliaia di Euro.