Vittoria, aveva minacciato un uomo con un’arma clandestina. Arrestato

668

Gli uomini del Commissariato di Vittoria nella giornata di ieri hanno tratto in arresto R.A. di anni 42, noto alle Forze dell’Ordine, responsabile di aver detenuto una pistola semiautomatica e carabina ad aria compressa.

L’attività investigativa  che ha portato all’arresto di R.A., operato nella giornata di ieri,  è scaturita da una segnalazione pervenuta alla Sala Operativa della Questura la sera dello scorso 6 settembre, da parte di un soggetto che aveva riferito di essere stato minacciato da uno sconosciuto, armato di pistola,  che subito dopo si era allontanato a bordo di un’autovettura.

Le indagini immediatamente avviate dagli uomini del Commissariato di Vittoria consentivano, in data 7 settembre, di rintracciare e bloccare il soggetto segnalato alla guida della propria autovettura mentre circolava per le vie cittadine.

L’uomo veniva quindi sottoposto a perquisizione personale, con esito negativo, che veniva estesa al veicolo su cui viaggiava e successivamente agli immobili al medesimo in uso.

Proprio all’interno di un immobile adibito ad attività commerciale gli Agenti rinvenivano, una pistola semiautomatica, modificata, in grado di esplodere cartucce, carabina ad aria compressa e un centinaio di bossoli.

All’esito dell’attività svolta, gli uomini del Commissariato di Vittoria  hanno tratto in arresto  R.A. per detenzione abusiva di armi clandestine. Inoltre, R.A. è stato anche denunciato in stato di libertà per minaccia aggravata.

Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato posto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria e le armi e il munizionamento sono stati sottoposti a sequestro.