Oggi e domani i cittadini di Vittoria sono chiamati alla urne

143
rgh24_amministrative_ispica_ballottaggio

Oggi e domani 42 Comuni siciliani (568.357 elettori) sono chiamati alle urne per eleggere i sindaci e rinnovare i Consigli. Seggi aperti dalle 7 alle 22 e, lunedì, dalle 7 alle 14. Gli eventuali ballottaggi sono previsti il 24 e 25 ottobre.

Vittoria, sciolto per mafia nel 2018, la corsa a quattro potrebbe non esaurirsi al primo turno. Si torna a votare dopo una gestione commissariale record, oltre tre anni. Sono 312 i candidati al consiglio comunale.

È un voto desiderato per anni, e ritardato per varie vicissitudini – tra cui la pandemia – per quattro volte: ottobre 2020, novembre 2020, marzo 2021 e maggio 2021.

Sono in quattro i candidati alla carica di sindaco: Francesco Aiello, sostenuto da quattro liste (Pd; Cento passi, Aiello sindaco e Psi-Vittoria in Azione; Salvatore Di Falco con tre liste (Vittoria Unita, Di Falco sindaco e In Movimento); Piero Gurrieri con tre liste (Movimento 5 stelle 2050, Città libera e Nel cuore Vittoria negli occhi il futuro) e Salvatore Sallemi con tre liste (Lega Salvini Sicilia, Diventerà bellissima e Giorgia Meloni per Sallemi sindaco-Fratelli d’Italia). Tra i candidati solo uno, Di Falco si è dichiarato possibilista per eventuali apparentamenti, esclusi invece dagli altri candidati.

Per recarsi al seggio occorre munirsi di mascherina e non occorre esibire il Green pass.