Protesi gli perfora l’intestino, modicano muore anni dopo l’intervento

2644

Una protesi vascolare inserita a seguito di un trapianto di rene gli avrebbe perforato l’intestino, provocando un’emorragia interna.

Sarebbe questa la causa della morte di Marcello Cannata, 50 anni, modicano, deceduto al ‘Maggiore’. L’intervento di trapianto era stato eseguito quindici anni fa a Palermo.

A Modica, dove era stato ricoverato in gravi condizioni a seguito di un’emorragia, ci si era accorti, da una Tac, che c’era qualcosa di ‘anomalo’. E così è emersa la presenza della protesi. Purtroppo i medici del ‘Maggiore’, nonostante un delicato intervento, non gli hanno potuto salvare la vita.