Aggrediti due volontari modicani a Siracusa: ora sono in ospedale

1338
La denuncia del sindaco di Modica:
Un episodio incivile e increscioso. Due squadre sono partite all’alba da Modica per dare aiuto alla Città di Siracusa dopo l’alluvione di ieri. Un membro della Protezione Civile è stato picchiato selvaggiamente da un individuo che si lamentava per un’auto in sosta ritenuta erroneamente appartenente al Gruppo Comunale modicano. Un altro volontario della ANVVFC delegazione di Modica, andato in soccorso del collega, è stato a sua volta aggredito con pugni e calci al volto e al torace.
I nostri due volontari si trovano adesso in Ospedale a Siracusa sotto osservazione.
Questi due poveri ragazzi hanno lasciato le loro famiglie per passare la domenica immersi nel fango e ora torneranno a casa feriti da un individuo che mi auguro la giustizia possa punire come merita.
Sempre più onore e merito ai nostri volontari!”.
La nota della Protezione Civile regionale:
A Siracusa, in via Giulio Verne, sono stati colpiti da un soggetto violento due dei nostri volontari che stavano operando con la pompa idrovora per liberare il luogo da un allagamento causato dal #maltempo di questi giorni.
Il soggetto, che poi è stato individuato e adesso è stato già segnalato alla questura, è entrato in escandescenza in quanto chiedeva di transitare urgentemente con la sua automobile in un passaggio stradale che era limitato dalla presenza di alcune auto parcheggiate.
I #volontari comprendendo la sua richiesta stavano provvedendo a spostare le idrovore per verificare se fosse possibile il passaggio nonostante le altre macchine parcheggiate. Nel frattempo – pare per motivi futili – il soggetto ha sferrato un pugno alla testa a uno dei due volontari e uno alle costole all’altro soccorritore.
Entrambi sono stati soccorsi e portati con urgenza all’ospedale di Siracusa.
Il capo del Dipartimento della Protezione civile siciliana, @salvococina SalvoCocina, ha espresso massima solidarietà a nome di tutto la PC di della regione siciliana
al sig. Sortino Raffaele e al sig. Pasqua Antonio, rispettivamente del
Gruppo Comunale di Modica e dell’Associazione Nazionale VV.F. in congedo di Modica.
Ciò che è avvenuto è un fatto di estrema gravità. Chiediamo alle Autoritá competenti di accertare le responsabilità e punire chi ha usato violenza e ha impedito un intervento in emergenza di Protezione civile.