“La festa dell’Albero”, anche Ragusa contro i cambiamenti climatici

170
bosco
“La festa dell’Albero” torna anche quest’anno a Ragusa.
L’evento, promosso dall’Amministrazione comunale, su proposta dell’assessorato al verde pubblico, torna in un momento in cui il tema dei cambiamenti climatici è più attuale che mai. La Cop26 infatti, che si sta svolgendo in questi giorni a Glasgow, è ciò che molti ritengono essere la migliore ultima possibilità al mondo per tenere sotto controllo il cambiamento climatico incontrollato.

“Si tratta di un’iniziativa – dichiara l’assessore al verde pubblico e sviluppo di comunità Giovanni Iacono, parlando della Festa dell’Albero – che mira a sensibilizzare i cittadini e soprattutto le nuove generazioni verso la problematica della salvaguardia dell’ambiente stimolando il cambiamento degli stili di vita per renderli più sostenibili e per contrastare, anche attraverso l’ampliamento del patrimonio arboreo del nostro territorio, i cambiamenti climatici. Con l’edizione di quest’anno abbiamo pensato di promuovere in tre diverse giornate, alcuni momenti di incontro in cui verranno messi a dimora 464 nuovi alberi e 270 nuovi arbusti, come il leccio, la fillorea, il bagolaro, il mirto, l’olivastro”.
Un momento fondamentale quello della messa a dimora dei nuovi alberi, soprattutto dopo i gravi danni che l’incendio dello scorso agosto ha provocato al Parco forestale di Calaforno.
Ecco gli appuntamenti:
“Si inizierà giorno 19 novembre, alle ore 10, con la messa dimora di 10 piante di Jacaranda presso lo spartitraffico di via Pio La Torre.
Si proseguirà giorno 21 novembre con un primo appuntamento, alle ore 9,30, nell’area di Via Ramelli, angolo via Cutrone, con la creazione del “Bosco della bellezza sostenibile” a cura dell’associazione “Ragusa Attiva”. In tale sito verranno messi a dimora nel corso dei mesi di novembre e dicembre 180 alberi e 120 arbusti. A seguire, intorno alle 10,30, in via S. Occhipinti a cura dell’associazione “Rimboschiamo”, si darà vita al “Bosco degli Abbracci” in cui troveranno spazio 270 alberi e 150 arbusti. Entrambe le iniziative del 21 novembre sono sponsorizzate della società “Siristora” e dell’associazione “Ogni persona è…”.
Il 22 novembre, infine, per coinvolgere direttamente per “La Festa dell’Albero” anche i giovani studenti della città, alle ore 9,30, nel plesso dell’Istituto comprensivo “M. Schininà” di via Pio la Torre, si provvederà a piantumare due alberi di cercis siliquasrtum e presso la Scuola Palazzello di via Monte Cervino, alle 10,30, saranno invece messi a dimora due alberi da frutta”.