Olio vegetale esausto, attivate diverse postazioni di raccolta a Ragusa

328

L’olio esausto se smaltito in modo sbagliato, ad esempio versandolo nel lavandino, può danneggiare le tubature e trasformarsi in un potente inquinante. Un un solo litro d’olio vegetale infatti può inquinare un milione di litri d’acqua, formando una patina in superficie che altera i normali equilibri dell’habitat marino.

“Per porre un rimedio a tale problema e garantire un servizio richiesto da diversi cittadini – rende  noto il sindaco Peppe Cassì – il sistema di raccolta dei rifiuti ha fatto un altro passo avanti con l’istallazione di almeno 20 contenitori urbani per la raccolta di olio esausto vegetale e l’installazione di almeno 4 contenitori da 200 litri nei Centri di Raccolta. L’olio va versato in qualsiasi tipo di contenitore (bottiglie di plastica, di vetro, bidoncini) e poi inserito nelle stazioni di raccolta che saranno svuotate da apposito personale.”

Le stazioni di raccolta già installate si trovano nei seguenti punti:
Via Ettore Fieramosca (Eurospar);
Via Quintino Cataudella (Alta Sfera);
Via G. La Pira (Interspar Le Dune);
Via Achille Grandi (Ard Discount);
Via G. Ottaviano (Parcheggio Ragusa Ibla);
Via Sergente Scribano Giuseppe (Ragusa Ibla);
Viale Delle Americhe (Piazzetta pizzeria La Giara);
Via Gagini (Piazzetta zona Mercato);
Via Caboto (Eurospar Marina di Ragusa);
Via Genova (Delegazione Comunale Marina di Ragusa);
Centro di Raccolta di zona Artigianale;
Centro di Raccolta di Marina di Ragusa.